Il maestro e il papà

papaFare il maestro mi viene naturale. Come papà invece faccio più fatica. Quando i due ruoli si confondono il maestro spesso corre in aiuto al papà. Altre volte il papà fa di testa sua e se sbaglia alza subito le mani. Allora lo sento dire: Lo so… avrei dovuto…  ma ho pensato che… Se succede, il maestro cerca di non essere mai troppo severo nei giudizi. In fondo sono la stessa persona. Continua a leggere

Pubblicato in diario, frutta mista | Contrassegnato , , , | 6 commenti

Il silenzio-assenso del collegio docenti

proteste-in-messicoIl silenzio-assenso di un collegio docenti fa spavento. Soprattutto oggi, che una qualche forma di resistenza bisognerebbe pur tentarla, in opposizione alle politiche scellerate che distruggono la scuola e snaturano la sua inclinazione pubblica, libera, creativa. Il silenzio-assenso riempie quella stanza destinata al confronto, alla discussione, perfino ai diverbi, e la satura di nulla. Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , , | 5 commenti

Bambini e percorsi

camminareFareste mai portare a vostro figlio di 7 anni una pesante anguria per quattro piani di scale, fino a casa? Gli mettereste sulle spalle il vostro zaino, prima di un’escursione? Chiaramente no. La crescita del senso di responsabilità, come l’autostima e l’autonomia, sono processi che hanno bisogno di gradualità, temperanza e pazienza. Anticipare i tempi è dannoso. Un bambino può sostenere pesi leggeri, non possiamo schiacciarlo sotto il giogo di incarichi inadeguati. Continua a leggere

Pubblicato in frutta mista | Contrassegnato , , | 2 commenti

Calendario degli eroi: 18 agosto – Khaled al-Asaad

khaled-al-asaadKhaled al-Asaad  è un archeologo siriano. Grazie al suo lavoro l’Unesco, nel 1980, riconosce l’antica città di Palmira come patrimonio dell’umanità. Esempio di coraggio e fedeltà alla propria missione, Khaled al-Asaad viene torturato e barbaramente ucciso nel 2015 da un gruppo jihadista dello Stato Islamico per essersi rifiutato di dare informazioni su dove fossero nascoste alcune opere d’arte che il gruppo avrebbe voluto distruggere.

Pubblicato in calendario degli eroi | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Calendario degli eroi: 31 luglio – Nadia Vera Pérez e Rubén Espinosa

ruben-espinosa-e-nadia-veraCittà del Messico 2015. Il Messico è una delle nazioni con il maggior numero di giornalisti uccisi dal regime. Rubén Espinosa, fotoreporter, e Nadia Vera Pérez, antropologa, subiscono minacce, ma continuano a denunciare le nefandezze di Javier Duarte de Ochoa, governatore dello stato di Veracruz. Verranno torturati e giustiziati insieme a tre donne accidentalmente presenti in casa al momento del massacro. Le autorità registrano l’accaduto come il risultato di un furto nell’appartamento.

Pubblicato in calendario degli eroi | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

I nostri bambini e la felicità

camera piena di giochiVivo in quella parte di mondo che definiamo progredito. Per l’esattezza risiedo in una grande città e in un quartiere abitato generalmente da una classe sociale medio alta. Beh, a me sembra che in questa circoscritta porzione di universo i bambini abbiano tante opportunità e tante risorse in più rispetto a quelle che avevo io alla loro età, ma che non siano per questo più felici. Anzi. Continua a leggere

Pubblicato in frutta mista | Contrassegnato , | 6 commenti

Calendario degli eroi: 9 luglio – Facundo Cabral

facundo-cabralTermina a Città del Guatemala il 9 luglio 2011 la vita avventurosa di Facundo Cabral. Gli sparano a 74 anni mentre è ancora in tournée. Il poeta e cantautore argentino ha speso tutta la sua vita a cantare contro le dittature, a cominciare naturalmente da quelle del suo continente. Un continente dove raccontare la libertà può costare caro.

Pubblicato in calendario degli eroi | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Una riflessione sugli esami di maturità

studiareCommentando i risultati degli esami di maturità, la professoressa F ha la faccia triste. Alcuni ottimi ragazzi otterranno un voto al di sotto delle aspettative, per il solo fatto di essere incappati in una commissione rigida fino all’eccesso. Altri, magari molto meno meritevoli, avranno invece voti esageratamente alti per aver avuto la fortuna di trovare docenti più accondiscendenti ed essere riusciti perfino a scopiazzare durante le prove. Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , | 5 commenti

Calendario degli eroi: 20 giugno – Ghoncheh Ghavami

ghoncheh-ghavamiTeheran, 2014. Ti dicono che alle donne è negata la possibilità di assistere a qualsiasi evento sportivo che veda impegnati atleti uomini. Che devi stare a casa e pregare per il buon esito della partita. Ti dicono che le autorità non scherzano. Ma la paura non può fermarti. Allora manifesti, gridi i tuoi diritti, cerchi di entrare allo stadio. Vieni arrestata con l’accusa di opposizione e propaganda contro il governo.

Pubblicato in calendario degli eroi | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Cari bambini

pratoCari bambini, anche quest’anno è arrivata l’estate. Per le vacanze non ho dato compiti, lo sapete che sono contrario. Però una cosa vorrei dirvela. Non dimenticate di leggere e di segnarvi le parole nuove che sceglierete, così che possano diventare altro carburante per le vostre idee. Leggete sdraiati all’ombra, sotto un pergolato, sul dondolo, sopra un’amaca, con i grilli in sottofondo, le rondini, o il rumore del mare. Continua a leggere

Pubblicato in scuola | Contrassegnato , , , , | 8 commenti